BLACK FRIDAY. COS’È E COME FUNZIONA

Il Black Friday (in italiano Venerdì nero) è una delle tante usanze nate negli Stati Uniti e che si sono sviluppate ormai in tutto il mondo. È il giorno dell’anno più atteso da tutti gli amanti dello shopping a motivo dei forti sconti praticati dai commercianti.

CHE COS’È E COME È NATO

Il Black Friday cade sempre il giorno successivo al Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving day), che negli Stati Uniti è il quarto giovedì di novembre.

Il Black Friday, dunque, risulta sempre l’ultimo venerdì di novembre (quest’anno il 23 novembre 2018), ma negli ultimi anni si è esteso, prima a tutta la settimana, e poi anche alle settimane vicine, tanto che viene definito anche col nome di Black Week per indicare, appunto, che gli sconti durano per tutta la settimana.

Durante questo giorno o, a questo punto è meglio dire durante questa/e settimana/e, tutte le maggiori catene commerciali, ma ormai anche i piccoli negozi, propongono grossi sconti, fino anche all’80%, su una selezione più o meno ampia di prodotti.

Da alcuni anni a questa parte il Black Friday è presente soprattutto sui siti di e-commerce con forti sconti che fanno registrare un grandissimo giro d’affari.

Per gli analisti economico-finanziari il Black Friday viene utilizzato come termometro per misurare la propensione agli acquisti e la capacità di spesa da parte della gente e ormai sancisce ufficialmente l’inizio del periodo natalizio che, per quanto rigurada il commercio, è il periodo dell’anno in cui si registrano i maggiori ricavi.

Da alcuni anni il Black Friday è seguito dal Cyber Monday che cade il lunedì successivo e riguarda più prettamente gli acquisti fatti sui siti di e-commerce.

ORIGINI E SIGNIFICATO DEL NOME

La consuetudine del Black Friday nasce negli Stati Uniti negli anni sessanta quando i commercianti proponevano degli sconti speciali sulla merce il giorno dopo il Giorno del Ringraziamento per agevolare l’inizio degli acquisti del periodo natalizio.

Per quanto riguarda l’origine del nome ci sono due teorie differenti.

Una teoria vuole che il nome sia nato a Philadelphia e deriverebbe dallo smog causato dall’elevata mole di traffico presente nelle strade delle auto della gente che si recava a fare gli acquisti.

L’altra teoria richiama, invece, il colore dell’inchiostro che i commercianti usavano per registrare gli incassi sui libri contabili: in rosso venivano segnate le perdite e in nero i guadagni. Pertanto in questo giorno solitamente le annotazioni passano dal colore rosso al colore nero che indicava appunto i maggiori guadagni.

GESTIONE DEL BLACK FRIDAY IN STORE

Per quanto riguarda la gestione del Black Friday all’interno del punto vendita, solitamente viene ideato un volantino ad hoc per la giornata/settimana con una selezione di prodotti più o meno ampia e con forti sconti.

I prodotti in volantino solitamente vengono sistemati in modo massiccio in un’area promozionale e viene creata un’ambientazione a tema col Black Friday, ad esempio mettendo in risalto il colore nero per risaltare maggiormente all’occhio del cliente.

Il tutto viene gestito naturalmente attraverso una comunicazione e una grafica coordinata.

Continuando a seguirci su Work In Store troverete altri approfondimenti su tutte le tipologie di promozioni in store e tutte le offerte di lavoro nella GDO e nel Retail sempre aggiornate con tanti consigli utili su come candidarsi.

Per qualsiasi chiarimento o richiesta lascia un commento qui sotto oppure scrivici sul form dei contatti.

Foto: scuolazoo.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *